Introduzione al Settore Industriale

L’insieme di esami, prove e rilevamenti eseguiti utilizzando metodi che non alterano in alcun modo il materiale e che sono rivolti alla ricerca e all’identificazione di discontinuità presenti in superficie o all’interno del materiale stesso costituisce la settore dei cosiddetti “Controlli Non Distruttivi - CND”. Spesso sono utilizzati anche gli acronimi PND - Prove Non Distruttive e NDT - Non Destructive Testing.

I CND possono essere eseguiti in vari momenti della produzione o dell’utilizzo dei pezzi:

 

- se inseriti in opportune posizioni del ciclo di fabbricazione permettono d’individuare i difetti nei primi stadi della lavorazione, consentendo l’eventuale scarto prima delle spese derivanti da ulteriori lavorazioni.

- alla fine del ciclo di fabbricazione garantiscono la qualità dei pezzi prodotti.

- in servizio garantiscono la permanenza dei requisiti di qualità iniziali e in molti casi anche la sicurezza del personale.

 

Certo, i Controlli non Distruttivi non sono il solo sistema di controllo, ma senz'altro uno dei più efficaci e meno costosi. Inoltre, considerando la sempre maggiore competitività del mercato, occorre tenere presente questo vecchio detto: "Se non mantieni un'alta qualità a un costo ragionevole, qualcun altro otterrà il contratto prima di te".

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.