Correnti Indotte (ET)

Una bobina alimentata in corrente alternata genera un campo magnetico alternato che produce in un particolare conduttivo, posto in sua vicinanza, delle correnti indotte in grado di influenzare il valore d’impedenza della bobina stessa che le ha generate.
La presenza nel particolare conduttivo di una qualsiasi discontinuità, modifica l'intensità ed il percorso di tali correnti indotte e di conseguenza anche l'impedenza del circuito, permettendone la rilevazione.

Il metodo di controllo con correnti indotte è di grande versatilità poiché permette ogni tipo di applicazione che possa essere correlata a variazioni delle caratteristiche chimico - fisiche di qualsiasi particolare conduttore.
In altri termini, è possibile rilevare anche la minima disomogeneità presente in un materiale, sia essa di tipo geometrico, elettrico o magnetico.
Questa tecnica di controllo pur essendo utile in vari campi industriali trova la sua massima applicazione nel settore aeronautico, nel controllo di scambiatori di calore in servizio e, per la sua particolare predisposizione al controllo in automatico, nei tubifici.

Programmi e date

Livello 1
Livello 2 ASNT
Livello 2 UNI EN ISO 9712

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.

Follow us

Lorem ipsum dolor sit amet, consetetur sadipscing elitr, sed diam nonumy eirmod.